Indulgenze

Come ricevere l'indulgenza   La Bolla Papale   Il testo latino

 

INDULGENZA PLENARIA

PRESSO IL SANTUARIO

 

La Penitenzieria Apostolica, per mandato del Sommo Pontefice, ha concesso l’Indulgenza Plenaria alle Consuete Condizioni (Confessione, Comunione e Preghiera secondo l’intenzione del Sommo Pontefice), da acquistarsi durante la festa annuale al Santuario mentre si partecipa alle Sacre Funzioni, recitando il Pater , Ave e Gloria ed il Credo, nei seguenti giorni:

bulletL’8 di Settembre, Natività di Maria SS. e Festa annuale del Santuario
bulletLa Domenica prossima all’ 8 Settembre, quando vi si Festeggia solennemente la Madonna delle Grotte

Le tre solite condizioni (Confessione, Comunione, Preghiera secondo l’intenzione del Sommo Pontefice), possono essere adempiute anche nei giorni precedenti o seguenti quello in cui si visita la chiesa; tuttavia è conveniente che la S. Comunione e la preghiera secondo l’intenzione del Santo Padre siano fatte nello stesso giorno in cui si partecipa alla funzione.

 

 

PENITENZIERIA APOSTOLICA

(Protocollo 59/81/1)

 

 

Beatissimo Padre

Il Sacerdote MAURO BALDETTI, Parroco della parrocchia che ha per Titolo e Patrona "Santa Giustina Vergine e Martire", nella città di Mondolfo, della Diocesi di Senigallia, con l'approvazione dell'Ecc.mo Ordinario Diocesano Mons. GIUSEPPE ORLANDONI, ha umiliato alla Santità Vostra (in data) una domanda che qui appresso viene esposta, esprimendo nel contempo a voi, Beatissimo Padre, elevati sentimenti di venerazione, a nome personale e a nome di tutti i fedeli cristiani affidati alla sua cura pastorale.

Nell'ambito della detta Parrocchia, esiste un Santuario dedicato alla Beata Maria Vergine "delle Grotte", nel quale è piamente venerata una miracolosa Immagine della SS. Vergine Maria del Rosario, invocata parimenti sotto il titolo della "Madonna delle Grotte", simulacro che Vostra Santità ha incoronato in data 14 Maggio 1997 e che da trecento anni è devotamente onorata dai fedeli di tutta la Diocesi, i quali si recano con frequenza in pellegrinaggio a questo Santuario per rifocillare le proprie anime con ferventi preghiere e con l'accostarsi ai Sacramenti della Confessione e della Santa Comunione.

Anche oggi, per grazia di Dio, perdura negli animi degli abitanti questo religioso affetto verso la B.V.Maria.

Affinché questa devozione di accresca e perché i fedeli attingano sempre più copiosi frutti spirituali, il suddetto Parroco chiede per loro, alla Santità Vostra, il dono - privilegio della INDULGENZA PLENARIA da lucrarsi ogni anno il giorno Otto Settembre, Festa del Santuario.

 

Il giorno 26 giugno 1998

La Penitenzieria Apostolica, per mandato del Sommo Pontefice, di buon grado concede L'INDULGENZA PLENARIA, da lucrarsi dai fedeli, come da richiesta del Parroco, alle consuete condizioni e cioè che sia escluso ogni affetto a qualsiasi peccato, accostarsi alla Confessione Sacramentale alla Comunione Eucaristica e pregare secondo l'intenzione del Sommo Pontefice.

Questa Indulgenza Plenaria, con il consenso del Vescovo Diocesano, si può estendere, anche se si trasferisce la festa, nella Domenica antecedente e quella seguente all’8 Settembre ed ivi recitino il Pater Noster e il Credo.

Questo privilegio viene concesso nonostante vi siano contrarie disposizioni.

William CARD. BAUM

Penitenziere Maggiore

+ LUIGI DE MAGISTRIS Reggente